Sistemi di Gestione Ambientale Territoriale

Macro-applicazioni per Macro-risultati

 

Cos'è?

Un sistema di gestione ambientale territoriale (SGAT) nasce come attuazione estesa ed integrata dei modelli di gestione ambientale riconosciuti quali ISO 14001 ed EMAS, applicati al territorio.

La possibilità di implementare un Sistema di Gestione, infatti, prescinde dalla tipologia e dalle dimensioni dell’organizzazione fino a consentirne l’adattamento a realtà più ampie comprendenti anche più organizzazioni (di tipologia e dimensione diverse).
Un sistema di gestione ambientale territoriale nasce e si realizza nel momento in cui una organizzazione, intesa come soggetto di governo territoriale (quale ad esempio Comune, Provincia e Regione), decide di estendere il campo di applicazione del proprio sistema ad un intero territorio. L'efficacia di un sistema di gestione ambientale territoriale, inoltre, viene garantita attraverso il coinvolgimento attivo dei soggetti interessati (parti economiche e sociali) che hanno la responsabilità di comunicare le esigenze effettive del territorio al fine di programmarne una gestione condivisa de di promuovere e attuare le politiche di miglioramento ambientale d’area.

Gli elementi progettuali fondamentali che devono essere presi in considerazione, in accordo con gli standard internazionali ed europei, per la progettazione e successiva gestione di un sistema di gestione ambientale territoriale sono principalmente: analisi ambientale territoriale, politica ambientale e programmi di miglioramento, rapporto con la normativa in campo ambientale, pianificazione della gestione territoriale, attuazione, comunicazione e riesame.

 

Vantaggi

Decidere di implementare un Sistema di Gestione Ambientale Territoriale significa garantire un efficace controllo delle tematiche ambientali ponendosi come soggetto che anticipa, influenza e sostiene le politiche territoriali, garantendo un livello di qualità ambientale misurabile e governabile, nell’ottica del miglioramento della qualità di vita dei cittadini, nel rispetto del patrimonio naturale del territorio.
La gestione territoriale mira sostanzialmente alla riduzione degli impatti ambientali collegati alle attività/prodotti/servizi presenti nel territorio stesso e la magnitudo degli effetti positivi per il territorio sarà tanto più ampia quanti più soggetti lavoreranno per raggiungere gli stessi obiettivi di miglioramento ambientale.
Adottare un Sistema di Gestione Ambientale Territoriale è una scelta strategica che richiede uno sforzo economico e organizzativo di dimensioni rilevanti e che può produrre - anche a breve termine - notevoli vantaggi per il territorio, consentendo ai soggetti privati e pubblici coinvolti di:
-gestire le problematiche del territorio in maniera integrata sulla base delle reali esigenze dello stesso;
-pianificare e attuare le azioni di gestione territoriale in accordo con altri strumenti di pianificazione territoriale (ad esempio PAT e PATI);
-migliorare le prestazioni ambientali dei soggetti coinvolti;
-monitorare le prestazioni ambientali delle proprie attività/strutture e del territorio;
-prevenire le emergenze e preparare modalità di risposta alle stesse;
-promuovere il territorio e le sue attività.