Valutazione di Impatto Ambientale

Consapevolezza sugli impatti ambientali di un'opera sin dalla fase di progetto


Cos’è:

La Valutazione di Impatto Ambientale è un obbligo legislativo per tutti coloro che realizzano o modificano opere con potenziali inteazioni sull'ambiente.
Essa si basa sul principio di prevenzione degli impatti ambientali, ritenendo più efficace la riduzione di questi ultimi in fase di progetto di un’opera piuttosto che il tentativo di mitigarli ad opera già realizzata.
Il progettista di un'opera (ex novo o esistente soggetta a modifiche sostanziali) ha l'onere di redigere lo Studio di Impatto Ambientale, un documento che, per mezzo di metodologie obiettive e condivisibili, valuta i potenziali impatti ambientali dell’opera, prevedendo dove necessario le opportune misure di prevenzione, mitigazione e/o compensazione degli impatti ambientali. Tale documento è sottoposto al vaglio dalla Commissione competente (regionale o nazionale) e, solo in caso di parere favorevole, sarà possibile procedere alla realizzazione dell’opera.

Perché:

La redazione dello Studio di Impatto Ambientale (SIA) costituisce la fase più importante della più ampia procedura di Valutazione di Impatto Ambientale per sottoporre al vaglio della Commissione VIA un progetto, così da ottenere il parere favorevole (che risulta essere vincolante) della stessa.

La produzione di questo documento richiede conoscenze specifiche in diversi campi e deve dunque essere affidata ad un team  multidisciplinare di esperti. È inoltre importante stabilire adeguate misure di  prevenzione, mitigazione e/o compensazione degli impatti ambientali così da garantire il massimo rispetto per l’ambiente e la salute umana.