Calcolo e gestione del Carbon Footprint

Approccio strategico al cambiamento climatico

Cos’è?

Con la crescente attenzione della comunità internazionale per i cambiamenti climatici dovuti alle emissioni dei gas serra (GHG), anche i consumatori si sono mostrati sempre più sensibili alle tematiche ambientali. Le aziende che intraprendono percorsi per ridurre gli impatti ambientali possono oggi accedere ad importanti opportunità di mercato e di finanziamento.

Il Carbon Footprint è lo strumento di eccellenza per prevenire il Cambiamento Climatico permettendo di gestire, calcolare, misurare, validare, comunicare e migliorare le performance ambientali in termini di CO2 equivalente di un prodotto, processo, servizio od un organizzazione.

Tra le diverse metodologie che vengono proposte per condurre uno studio di Carbon Footprint, quelle a maggior rigore scientifico vengono presentate nelle norme ISO/TS 14067 e GHG protocol a livello di prodotto, e nelle norme ISO 14064 e ISO/TR 14069, a livello di organizzazione.

Questi standard consentono di produrre delle misure affidabili ed universalmente riconosciute del Carbon Footprint. La loro applicazione, di tipo volontario, consente inoltre di dar vita a progetti per la riduzione dei gas serra interessati dal Protocollo di Kyoto.

Perché?

Nelle attività di consulenza e ricerca CURA ha sviluppato un approccio innovativo al Carbon Footprint realizzando:

  • La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione e di prodotto adottando un modello integrato ISO14067-ISO14064;
  • La gestione del Carbon Footprint di Filiera.

Sviluppare questi strumenti in azienda può costituire una concreta opportunità per:

  • aumentare la propria competitività: è possibile sviluppare nuovi asset per i nostri prodotti e processi con assoluto rigore scientifico;
  • entrare in nuovi segmenti di mercato proponendo prodotti che minimizzano l'impatto sul Cambiamento Climatico;
  • migliorare l’immagine aziendale e la comunicazione con gli stakeholders: con il Carbon Footprint si può comunicare in modo chiaro il proprio impegno ambientale ed i risultati delle nostre scelte;
  • innovare e migliorare la propria strategia di marketing introducendo la varibaile "green" e "low-carbon" ;
  • ottimizzare alcuni processi particolarmente dispendiosi come quello della gestione dell'energia o degli scarti di produzione;
  • realizzare potenziali di risparmio economico grazie ad una pianifcazione di interventi che riducendo il Carbon Footprint riducono le spese della nostra azienda;
  • valorizzare le quotidiane scelte dell'organizzazione quantificandone le conseguenze anche in termini di CO2 equivalente;
  • rispondere adeguatamente a requisiti di legge per quelle imprese che sono o che saranno a breve interessate dalle disposizioni di Kyoto.